Langhe
YEPP Langhe - Piano Operativo 2013

 

YEPP Langhe ha preparato e ricevuto la prima approvazione del suo Piano Operativo.

Il budget dovrà essere un po' ridotto (perchè l'attività di Fund Raising ha portato a circa -20% delle attese), ma la sostanza è confermata.

In allegato i progetti dettagliati e il budget preventivo.

Gli ambiti di miglioramento 2013

Il gruppo ha sostanzialmente confermato gli obiettivi dell'anno 2012, aggiungendone alcuni, per ovviare ad alcuni aspetti che sono stati ritenuti deboli.

Gli elementi su cui ci si deve concentrare con questo piano operativo sono i seguenti:

  • Associazione Far si che i giovani prendano davvero in mano in modo autonomo la vita associativa, lasciando un ruolo secondario al coordinatore Locale e al Ricercatore. In quest'ottica è importante attivare la formazione per i membri del direttivo.

  • Medie - Coinvolgimento degli studenti delle scuole medie. Da più parti è arrivata la richiesta di offrire occasioni per coinvolgere anche i giovani delle scuole medie, ma non pare possibile integrare il gruppo dei più grandi con quello dei più piccoli (se non tramite azioni di peer-education)

  • Più attività di incontro Interculturale e di Scambio – queste attività si sono rilevate fondamentali per la crescita del gruppo e per la formazione dei giovani

  • Maggior collaborazione tra i sottogruppi. Talvolta i sottogruppi (Media, l'Aquila, Redazione, etc.) si sono mossi in modo autonomo e poco coordinato. Questo è sicuramente un aspetto su cui è necessario migliorare.

La Struttura del Piano

Il Piano Operativo 2013 è basato su quelli degli anni precedenti, ma prende in considerazione i vari ambiti di miglioramento individuati.
 

Il piano prevede quindi 9 azioni specifiche che mirano a raggiungere gli obiettivi indicati in precedenza:

  1. Redazione Multimediale - LNG Media (redazione Web Radio/TV/Carta Stampata e Sala Prove)
  • Prosegue l'attività del gruppo di redazione, ormai consolidato. Gli elementi di novità riguardano:

    • La collaborazione strutturata con la Rivista Idea

    • La produzione di prodotti multimediali (video e radio) per promuovere temi cari a giovani

    • L'attività della redazione per l'azione di Advocacy sulla Mobilità Sostenibile

    • L'attività distribuita tra i vari centri giovani

  • Sul tema musicale

    • La partenza della sala prove e l'attrazione di giovani musicisti

    • Attività di supporto ai giovani interessati al mondo musicale tramite il coordinamento di una redazione Radiofonica.

  1. Spazi di aggregazione / Fun Cats

    1. In quest'area si concentrano tutte le azioni legate al tempo libero, alla gestione degli spazi, alle attività aggregative che confluiscono nella creazione dell'Associazione YEPP Langhe.

    2. L'attività in questo settore si svolge in forte collaborazione con il progetto Morpheus

    3. L'obiettivo in questo settore è quello di ottenere una forte quota di autogestione degli spazi, individuando regole di organizzazione condivise dai ragazzi che permettano di alimentare un ricambio di giovani.

    4. Ogni centro ha a disposizione un salvadanaio per organizzare laboratori, corsi attività. Le attività organizzate devono rispondere ai criteri YEPP. E' possibile che questo salvadanaio venga gestito dal Direttivo dell'Associazione (e non più dal Coordinatore Locale).

  2. Bosnia 2013 - L'esperienza dell'Aquila è stata estremamente positiva, e si è deciso di ripetere un'iniziativa analoga in Bosnia, entrando in relazione anche con YEPP Tuzla.

    La visione è che il gruppo porti, durante l'estate 2013, uno spettacolo in Bosnia composto di molte parti (circo, musica, foto) e che dedichino parte della giornata a fare animazione a bambini Bosniaci (sul modello estate ragazzi) e parte della giornata a presentare il proprio spettacolo (ognuno per la propria competenza).

  3. Direttivo - Youth Bank – il direttivo dell'associazione sarà attivato per la gestione operativa dell'organizzazione, ed utilizzerà la metodologia della Youth Bank per la gestione di un budget specifico (metodologia importata dall’Irlanda e per la quale sono stati formati alcuni membri del gruppo di supporto, e che prevede la costituzione di un piccolo fondo da destinare ad attività progettate esclusivamente dai giovani)

  4. Smart Mobility (progetto legato all’autonomia di movimento e alla sicurezza stradale). Si intende migliorare la sperimentazione effettuata lo scorso anno – usando mezzi dell’Unione di Comuni e autisti volontari, ma introducendo anche il car pooling, in monitoraggio degli spostamenti grazie alla partnership con il progetto Greens e azioni di advocacy mirate a cambiare strutturalmente il trasporto pubblico nella zona.

  5. Coinvolgimento Scuole Medie e Formazione animatori – Un gruppo di giovani sarà formato per svolgere il ruolo dell'animatore e per poter lavorare con i ragazzi delle scuole medie. Saranno proposti laboratori per coinvolgere i ragazzi più giovani dopo la scuola. Possibile la collaborazione con la nascente Ludoteca di Verduno (Ass. Ciabotto).

  6. Scambi internazionali e gite – Questo sottogruppo gruppo sta costruendo le competenze necessarie per organizzare scambi internazionali sia in accoglienza che in invio. Ha l'obiettivo di organizzare almeno uno scambio nel 2013. Si occupa anche delle uscite e delle gite dell'Associazione.

  7. Ostello – Un sottogruppo ha manifestato interesse per la realizzazione di un Ostello della Gioventù, che permetterebbe di ospitare il Langa giovani provenienti da altri luoghi del mondo e promuovere il turismo giovanile. Il piano operativo vedrà la realizzazione di uno studio di fattibilità dell'iniziativa. Possibile sede: l'ex asilo di Novello.

  8. Coordinamento Educatori – Sarà ripetuta l'esperienza che ha avuto successo nel 2012. Tutti gli educatori/animatori/operatori che sono coinvolti nel progetto si incontrano periodicamente (indicativamente una volta al mese) per costituire un'equipe che lavora in modo organico e si supporta nell'affrontare le difficoltà che di volta in volta possono emergere.

 

DOCUMENTI